.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Archive for the ‘Viaggi’ Category

Un giorno a Napoli

Posted by hosiris su novembre 22, 2010

Approfittando delle ultime giornate buone ho deciso di partire per Napoli. Da anni ho avuto questo forte desiderio, ma non si è mai presentata l’occasione.
Appena arrivato alla Stazione Centrale, mi sono trovato davanti una città ben diversa da come viene descritta (nessuno stupore eccessivo, so quanto le voci di popolo possano distorcere la realtà).
Passeggiare per le strade di Napoli si è rivelato molto divertente e rilassante grazie alla vivacità dei napoletani.
Essendo rimasto per un solo giorno non potrò consigliarvi luoghi in cui riposare, ma certamente dovrò parlarvi del ristorante in cui ho mangiato: da Nennella.
Vi avviso subito che se volete mangiare in tempi brevi vi conviene anticipare l’abituale ora di pranzo, perchè in soli 5 minuti si crea una fila interminabile… ma comunque sia il tempo di attesa può essere sopportato.
All’ingresso sarete accolti da Ciro che con modi molto divertenti e coinvolgenti vi farà accedere al locale. Il menù è interamente costituito da piatti cucinati “a mano”. La qualità non è quella di un ristorante di lusso, ma l’insieme di vivacità, prezzi bassi e cucina casereccia rendono questo posto veramente interessante.
Se non siete ancora convinti sappiate che: un piatto di lasagna + una bistecca + fritti misti + frutta + vino è costato 12 euro ed il divertimento è assicurato.

Buon divertimento

Posted in Viaggi | Leave a Comment »

Amata Umbria!

Posted by hosiris su novembre 10, 2010

Quando mi chiedono quale è la mia regione preferita (a parte la terra natale naturalmente) non do mai una risposta, viviamo in una terra così varia che non si possono mettere a confronto gli usi e costumi di una regione con quelli di un’altra, al massimo ci si può limitare a dire se una determinata cosa possa piacerci o no!
L’Umbria comunque ha un potere eccezionale rispetto alle altre regioni: riesce a darmi una calma surreale, il tempo sembra essersi fermato da millenni e non puoi far altro che adagiarti e trovare la tua pace.
Avendo proprio bisogno di riposo mi sono diretto verso la provincia di Terni e verso la meta ultima Le Bandite. Questo B&B si trova ad Avigliano Umbro, immerso nel verde più profondo, lontano da qualsiasi forma di civilizzazione. Siamo stati accolti da una coppia molto calorosa, Nicoletta e Stefano, che da subito ci hanno trattato come loro amici.

La zona, totalmente medievale, impone un ritmo veramente rilassante e quindi, trasportati dalla calma più assoluta, abbiamo cominciato a muoverci tra i numerosi borghi che compongono la provincia. Ci siamo imbattuti in paesini molto caratteristici, intrisi di storia come Toscolano o Melezzole, ma il vero piacere è stato poter visitare Todi ed Orvieto.
Oltre il lato “storico”, come sempre ho avuto modo di curare il lato enogastronomico: lepri e cinghiali hanno allietato i miei pasti accompagnati da ottimi vini.
Mi sono trovato molto bene all’Antica Lanterna, potendo mangiare varie specialità umbre, mantenendo prezzi onestissimi.

Certo la mia scarsa padronanza dell’italiano, magari non vi ha fatto venire voglia di raggiungere questi luoghi, ma fidatevi se vi dico che ne vale proprio la pena!

Posted in Viaggi | Leave a Comment »

In giro per il frusinate!

Posted by hosiris su ottobre 24, 2010

Ormai con le orecchie assuefatte al rumore quotidiano, ho sentito la necessità di lasciarmi tutto alle spalle e andarmi a disperdere nella natura. Non conoscendo bene la parte sud del Lazio ho deciso di dirigermi verso Frosinone.
Vista la presenza di un lago ho anche portato l’attrezzatura per le immersioni.
La prima tappa è stata Posta Fibreno, piccola località nei pressi di Sora, in cui troviamo il lago di cui sopra. Purtroppo l’immersione è stata troncata sul nascere causa rottura del mio erogatore e del GAV del mio accompagnatore (ci vuola fortuna nella vita), ma comunque ho avuto modo di provare le acque fredde del lago e la osservare la bellezza dei fondali lacustri. Se siete amanti della natura vi consiglio vivamente di visitare la “Riserva Naturale di Posta Fibreno” anche solo per una passeggiata rilassante.

In serata mi sono diretto ad Arpino e ho alloggiato in un agriturismo che ha un unica pecca: la difficoltà di raggiungibilità. L’agriturismo di cui parlo è La Staccionata. Quella che poco fà ho definito come una pecca, dal mio punto di vista è stato un vantaggio. Cercavo la pace assoluta e vi garantisco che la prima sensazione che avrete sarà proprio questa. L’agriturismo offre una visuale spettacolare, avendo di fronte l’intera vallata e la poca illuminazione permette di ammirare il cielo stellato che sovrasta le numerose cittadine.
I padroni di casa sono molto ospitali ed è un piacere rimanere a chiaccherare davanti ai succulenti piatti proposti del menù.
Proprio su questo argomento ho raggiunto la maggior estasi: è ormai difficile trovare agriturismi in cui tutto è prodotto localmente, in genere qualcosa viene sempre acquistato; a “La Staccionata” non ho trovato niente che non fosse di produzione propria: olio, vino, ortaggi, pasta, carne… tutto prodotto rigorosamente dal duro lavoro dei proprietari. Se amate la buona cucina, vi consiglio di fare un viaggetto e di andare a provare.

I prezzi sono onestissimi, 40.00 euro per la doppia con colazione compresa (abbondante colazione sempre con prodotti di loro produzione) e 25.00 euro a testa per la cena.

Nient’altro da aggiungere.

Posted in Viaggi | 2 Comments »

Posti “buoni” a Roma!

Posted by hosiris su aprile 11, 2010

Rispetto ai post turistici, riguardo Roma posso solo parlare di poche cose, sono stato talmente a lungo in questa città che non sarei per niente obiettivo.
Ma per quanto riguarda il cibo posso sempre pronunciarmi. E qui parlerò di due locali: “Hang Zhou” e “‘Nduja”. Come è facile capire dai nomi, il primo è un ristorante cinese mentre il secondo un ristorante calabrese.
Hang Zhou si trova a due passi dalla spettacolare basilica di Santa Maria Maggiore, in via S.Martino ai Monti 33/c. E’ un locale molto piccolo e a causa di questo spesso si è costretti a lunghe file (oppure ad andare un po’ prima del solito), propone specialità cinesi, ma di una qualità raramente trovabili. Ha accompagnato i miei pranzi per due anni e se amate la cucina cinese vi consiglio di andare lì, ne uscirete veramente soddisfatti. Una piccola nota, vista la qualità dimenticate i prezzi bassissimi tipici del ristorante cinese, non si arriva ai livelli di un ristorante italiano, ma è sicuramente più caro di un cinese; vi assicuro che mentre mangiate vi accorgete dove sono finiti i soldi.
Il secondo locale è stata una scoperta. ‘Nduja rievoca subito la tipica specialità calabrese e di queste specialità si fa forte il ristorante. Partendo dall’assortimento di salumi le papille gustative cominceranno a esultare per la quantità di sapori che verranno presentati. Un buon servizio rende la serata piacevole e uscirete sicuramente soddisfatti e senza ripensamenti.

Non vi resta che provare!

Posted in Viaggi | Leave a Comment »

In giro per il mondo: Palermo

Posted by hosiris su febbraio 27, 2010

Con questo articoletto do il via ad una nuova sezione che va più sul turistico. Perchè? Spesso risulta difficile trovare buone informazioni su locali o hotel, allora perchè non scrivere tutte le mie impressioni? e se tutti facessimo così? La conoscenza al servizio di tutti!
Ultimamente ho potuto approfittare di un weekend per portare la mia ragazza a Palermo (dopo anni e anni di richieste :D).
Per l’alloggio abbiamo optato per un b&b in via Vittorio Emanuele praticamente a ridosso dei Quattro Canti: l’Hotel Regina. Certo ho parlato di b&b e mo me ne esco con Hotel… è un b&b non fatevi ingannare dal nome! In genere non mi accontento del primo ritrovato, ma visto il periodo di crisi mi sono accontentato: tuttosommato non mi sono trovato malissimo e il rapporto qualità/prezzo è eccezionale, da un lato camera piccola con letto e bagno; dall’altra prezzi irrisori! Per cui posso dire che ho sorvolato del tutto allo scomodo letto credo fatto di paglia e ai cuscini ripieni di fogli di giornale accartocciati (scherzo naturalmente, ma la sensazione era quella).
La prima impressione che ho avuto di Palermo (dopo quasi 6 anni che non la vedevo) è stata quella di una città in piena decadenza! Spazzatura ovunque, palermitani di una maleducazione sconvolgente, forze dell’ordine per i fatti loro… Dire che quella sia un capoluogo di regione mi mette ansia, pensare che per questa particolare regione in quella città si svolgano i principali compiti legislativi fa capire che la povera regione Sicilia non può che essere in declino!!!
Fatto questo appunto il quartiere storico è spettacolare: il Palazzo dei Normanni mostra la vera potenza di Ruggero II e di tutta la sua stirpe, la Cattedrale ha un fascino tutto suo, non riuscivo a staccare gli occhi da tanto genialità architettonica! Assolutamente da vedere.
Veniamo al motivo che spinge i miei viaggi: il cibo!
A Palermo ho avuto modo di provare due locali: “La tevernella di Dylan” e “Il Proverbio”. Solo una parola per entrambi: idilliaci! Ho mangiato veramente bene, assaggiando anche specialità locali (caponata di pesce e calamaro monrealese). Il servizio è risultato ottimo, siamo stati trattati con molta premura e serviti in tempi brevissimi. Il prezzo non rispecchia a pieno la qualità dei locali essendo molto modesto, nonstante abbiamo consumato solo pesce. Mi sento di consigliare questi locali a chiunque!
Chi va a Palermo vuole sicuramente assaggiare panelle e meusa (milza) e vi assicuro che ne vale proprio la pena. Avevo già assaggiato le cose prodotte alla Vucciria, ma questa volta sono stato da “Franco u vastiddaru” sempre in via Vittorio Emanuele, in prossimità della cala.
L’ultimo giorno mi sono spostato a Monreale per visitare la Cattedrale: davvero imponente, bella, anche se per i miei gusti è uno poco eccessiva! Anche a Monreale ho cercato qualche locale in cui rifocillare il mio corpo affamato 😀 A due passi dalla cattedrale si trova la “Taverna di Peppino”. Purtroppo il finale non è stato dei migliori… niente da dire sulla qualità del cibo: molto buono, ma il servizio non spiega il costo relativamente alto. Per un semplice antipasto + primo senza vino, ho pagato tanto quanto i locali di Palermo, solo che in questi ultimi ho fatto pasti completi a base di pesce con dolce, caffè e ammazzacaffè. Forse se non avessi visto questi locali allora Peppino avrebbe avuto qualche punteggio in più!
Finisco descrivendo un pò di vita notturna. Il quartiere di notte di riempe di persone (poche palermitane, il che metteva un pò di angoscia) ma dopo tutto si sta tranquilli. In via Montevergini (perpendicolare a via Vittorio Emanuele) si trova il “Nuovo Montevergini” un locale molto simpatico in cui è possibile assistere a spettacoli teatrali o a mostre! Un ottimo mix di musica ambient, jazz e rock fanno da buona compagnia senza costringere le persone ad urlare. Per qualcosa di più movimentato vi consiglio di passare da via dei Candelai. Se siete stati a Madrid troverete tutto molto familiare: locali ovunque con migliaia di persone per strada, mix di vari generi musicali, miscuglio di odori dovuti a locali indiani o turchi! Suggestivo. Piccola pecca: ragazzetti di 15/16 anni che a cavallo del proprio motorino si davano delle arie passando in mezzo alla folla, immaginate che buon odore per strada!
E finiu u spassu a Palemmu…

Posted in Viaggi | Leave a Comment »