.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Medicina e tecnologia oggi…

Posted by hosiris su aprile 21, 2011

Negli ultimi 50 anni le aspettative di vita sono considerevolmente aumentate. La medicina ha fatto passi da gigante, la tecnologia ha fornito supporti migliori per la diagnosi e la cura… oggi l’uomo può sfidare la natura perché nell’80% dei casi si trova una cura.

Purtroppo io non sono mai felice… e anche quando sembra che la nostra specie stia migliorando il suo status, io riesco a pensare che ci stiamo rovinando.
Percepisco che assieme all’avanzamento in campo medico e tecnico anche le tipologie di malattia stanno cambiando. Da una parte è fisiologico: batteri e virus migliorano le loro performance secondo le regole dell’evoluzionismo, ma a me sembra assurdo il crescente numero di malattie con base genetica…
Non sono un esperto, né ho dati alla mano per poter fare delle proiezioni, ma osservandomi intorno noto delle stranezze e ho cominciato a farmi delle domande.

Siamo sicuri che stiamo facendo bene?

Non voglio rischiare di passare per insensibile, ma per poter riuscire a capire a cosa andiamo incontro bisogna mettere da parte le forti emozioni che legano un uomo all’altro. Inutile leggere oltre, se si è convinti che non si può scindere l’emotività dalla vita umana.
Il tasso di mortalità rispetto gli anni passati è diminuito notevolmente, le aspettative di vita sono decisamente migliorate (ormai la notizia di un ultra centenario non fa più scalpore). Le conoscenze moderne ci permettono di far vivere chiunque, anche chi sarebbe destinato alla morte prematura. Pensiamo a malformazioni, pensiamo a deficienze, pensiamo ad ogni “difetto” che comprometterebbe la vita. Nel millennio scorso molti di questi non avrebbero raggiunto il momento della nascita ed i restanti sarebbero morti subito dopo.
Oggi questo fenomeno è visibilmente ridotto. I nati prematuramente vengono incubati, chi presenta forti problemi passa in sala operatoria. Diciamo che un numero contingente di ragazzi riesce a crescere e a maturare.

Grazie alle tecnologie esistenti, queste persone riescono a convivere con i vari problemi e soprattutto possono vivere (non voglio parlare di tutti quelli che purtroppo non riescono a vivere se non come simbionti) una normale vita sociale. Questo vuol dire, secondo i canoni sociali, trovare l’anima gemella e con questa creare una famiglia.
Tutto bene fino ad adesso, no? Tutti realizzati: i genitori non hanno perso un figlio, il medico non ha sensi di colpa, ogni sistema religioso è convinto che si sia fatta la cosa giusta.
Ecco che però, quando uno meno se lo aspetta arriva la sorpresa… i geni “mal funzionanti” saranno trasmessi a tutte le generazioni successive e, chi conosce il processo di duplicazione cellulare lo può confermare, andranno a coesistere con i naturali errori di trascrizione genetica. Pensiamo ad un simile processo ripetuto N volte, si arriverà al punto che l’uomo non sarà più capace di vivere e naturalmente si estinguerà (il che sarà certamente un sollievo per la Terra).

Ogni volta che intraprendo il discorso della selezione naturale le persone intorno a me si irritano immediatamente, ma la realtà sta davanti i nostri occhi e non è necessario Nostradamus per capire la direzione che si è presa.
Il motivo del perché la Natura “effettua delle scelte” prediligendo uno anziché l’altro è solo per garantire la vita (e non come si può pensare una corruzione dell’animo).

Una Risposta to “Medicina e tecnologia oggi…”

  1. […] Continua a Leggere […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: