.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Archive for ottobre 2010

Eseguire modifiche dei permessi in maniera ricorsiva

Posted by hosiris su ottobre 21, 2010

Capita spesso di dover modificare i permessi ad intere alberature di directory, ad esempio quando si copiano i file da partizioni Windows o da CD.
Il seguente script, posizionato in “/usr/bin/”, permette con un comando di modificare i permessi discriminando le cartelle dai file.


FILE_MOD="$1"
DIR_MOD="$2"
BASE_DIR="$3"
[ -z "$1" ] && FILE_MOD="640"
[ -z "$2" ] && DIR_MOD="750"
[ -z "$3" ] && BASE_DIR="./"
ls | while read file; do
  if [ -L "$file" ]; then
    echo "   ==>> '$file' è un link simbolico, lo ignoro."
      continue
  elif [ -d "$file" ]; then
    echo " Entro nella directory '$file'"
    chmod u+rwx "$file" 2> /dev/null ||\
    { echo " Non ho i permessi per entrare in '$file'"; continue; }
    cd "$file"; $0 $@; cd - > /dev/null
    chmod $DIR_MOD "$file" && echo -e " Directory '$file' impostata.\n"
  elif [ -f "$file" ]; then
    echo -n "   $file ... "
    chmod $FILE_MOD "$file" && echo " [ OK ]"
  else
    echo " Ignoro '$file'."
  fi
done

Posted in Informatica, Linux, Ubuntu | 3 Comments »

Aiutatemi a capire

Posted by hosiris su ottobre 20, 2010

Sono arrivato al punto di non riuscire neanche a leggere i giornali…
Ho escluso la televisione dalla mia vita perchè con l’insieme di programmi inutili che proponevano occupavano tempo utilissimo per fare molte altre cose.
Adesso credo sia necessario eliminare la lettura dei quotidiani. Il motivo è diverso, infatti in questo caso il rifiuto nasce dall’angoscia di dover leggere ogni giorno di come stiamo distruggendo noi stessi: ogni giorno si parla di omicidi, di soprusi, di sistemi malfunzionanti…
Mi ero messo l’animo in pace riguardo gli omicidi perchè da ingegnere ho subito associato il tutto ad una ben nota curva logistica (per chi non la conoscesse tale curva mette in relazione la crescita di una popolazione con le risorse di cui dispone); inoltre, il mio animo assolutamente materialista ha avuto modo di confermare che seppur “illuminati” rimaniamo animali e quindi tutti i conti tornano.
Mi ero però illuso che potesse cambiare qualcosa. Questo perchè l’insieme delle persone che mi hanno accompagnato per questa ancor breve vita, mi hanno sempre fatto credere che desideravano una vita migliore e che avrebbero fatto di tutto per cambiare questa realtà… Che fine hanno fatto? Alcuni li ho ritrovati, solo che si sono fatti inglobare nel sistema e non hanno più la prospettiva giusta per comprendere in che mondo si muovono.
Vorrei capire perchè ci ostiniamo a credere che la razza umana sia superiore (in riferimento a cosa poi, forse alle pietre) e poi facciamo in modo che tutto quello che può distruggerci continui ad imperare.
Certo qualcuno ci prova: leggere dello stop al programma di Fazio mi ha fatto salire la pressione ogni oltre limite, ma chi si rivolta? Siamo convinti che siano sufficienti le loro azioni? Oppure a qualcuno è balenata l’idea che da questi eventi dovremmo prendere spunto per avviare una vera e propria rivoluzione?
Io non riesco a credere al fatto che siamo così stupidi da credere che le cose cambieranno. Chi le cambierà? Il dio in cui ognuno di voi crede non lo farà di certo: se esiste, vedrete le sue azioni dopo la morte, intanto i vostri figli, i vostri nipoti etc continueranno a vivere in questo mondo dove si fa tutto tranne che offrire un futuro.
Io proprio non capisco e vi prego di aiutarmi!
Forse sono talmente chiuso mentalmente da vivere in un mondo parallelo tutto perfetto ed invece la realtà è che sarà sempre così. Che si continueranno a fare discorsi futili sul tipo di alimentazione che dobbiamo seguire o sul seno rifatto di quella persona o sul perchè tizio non vuole fidanzarsi con “caia”…
No, aspettate! Non fatemi capire… preferisco morire illudendomi che il mio mondo possa esistere che riempire il mio cervello di tante idiozie… Che tristezza guardare gli sguardi spenti di chi incroci mentre passeggi.

Posted in Attualità | 3 Comments »

Un nuovo dispositivo per l’identificazione del cancro

Posted by hosiris su ottobre 18, 2010

Sull'”American Institute of Physics’ journal Biomicrofluidics” è descritto un nuovo dispositivo che si basa sulle nuove scoperte in ambito microfluidodinamico per l’identificazione del cancro in pazienti che sono candidati a terapie a base di droghe.
Il cancro di questa tipologia presentano, tipicamente, un livello di proteine HER2 molto alto. Il nuovo dispositivo cattura questa sovrapproduzione di proteine nel sangue.

FONTE: www.newswise.com

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

Occhio all’incrocio: gira che ti rigira

Posted by hosiris su ottobre 17, 2010

Sono convinto che tra i miei numerosi lettori solo un numero molto esiguo sia romano, quindi anche questo articolo sarà poco interessante per molti. Ma spero che un giorno, anche in un futuro lontano, qualcuno legga e illuminato dalle mie parole cominci a diffondere la novella (muahahaahh)

Prima di parlare dell’incrocio di oggi dell’incrocio di oggi, voglio sfogarmi un po’ perchè sono stanco di tutte quelle persone (e sono tante) che hanno il vizio di tagliare la strada!
In grandi città sono presenti grandi strade spesso a due corsie. In grandi città è sicuro che ci si imbatta in un incrocio… Ora, caro il mio guidatore se sai che devi andare a destra, perchè cammini nella corsia di sinistra e solo in prossimità dell’incrocio ti ricordi che stai dalla parte sbagliata e cerchi di intrufolarti nella fila spesso senza accendere la freccia? Non è difficile pensare, fra 100m devo girare a destra, fammi cambiare corsia.
Magari molti pensano: “io so furbo, cammino nella corsia con meno traffico e poi mi inserisco”! STUPIDO
Quando deciderai di inserirti dovrai aspettare che qualcuno ti faccia passare, o proverai ad inserirti lentamente, bloccando il traffico in ambe le corsie perchè hai creato un bel collo di bottiglia! Quindi non sei stato più veloce, ma più lento e soprattutto hai creato una bella fila…
Purtroppo in Italia non mi è permesso avere un trattore che abbia il solo scopo di schiacciare queste care vetture.

Ma torniamo a noi!
Oggi non tratto propriamente di un incrocio, ma di una rotatoria… tanto odiata rotatoria che ancora ha in serbo molti misteri per quanto riguarda il chi ha la precedenza. Ho sempre reputato che comprendere che chi sta nella rotatoria ha la precedenza non è un grosso sforzo mentale, ma a quanto pare un solo neurone non è sufficiente.

La strada che percorro praticamente ogni giorno è la seguente:

Provenendo da “Viale del Caravaggio” siamo subito avvisati che ci stiamo immettendo in una rotatoria:

Quindi, come intelligenza vuole, un autista comincia a rallentare! Dopo aver dato le dovute precedenze si immette nella rotatoria e tutto fila quasi liscio, fin quando non si raggiunge “Viale delle Accademie”.
Gli autisti che percorrono quella strada sono avvisati come ogni altra persona della presenza di un rotatoria:

Ma il fatto di avere strada libera davanti… credo sia per loro un incentivo a non fermarsi! Quindi ti stai facendo la tua bella rotatoria e ad un tratto ti trovi una macchina che sta accarezzando il tuo fianco destro e che ha pure il coraggio di attaccarsi al clacson!
Si ma sarà uno ogni tanto, non c’è mica bisogno di farci un post… il fatto è che uno ogni tanto azzecca le precedenze forse!

Sempre speranzoso di viaggiare su strade più tranquille, al prossimo incrocio!

Posted in Personal | Leave a Comment »

SeqAnt: web service per identificare ed annotare variazioni alle sequenze del DNA

Posted by hosiris su ottobre 16, 2010

L’enorme uso e il basso costo delle piattaforme di sequenziamento di seconda generazione, permettono ai ricercatori e ai genetisti di tenere traccia di moltissime variazioni presenti sul DNA.
I metodi esistenti per annotare queste variazioni usano sistemi informativi troppo lenti per essere usati da un grande numero di sistemi di sequenziamento.
SeqAnt è un web service open source che rapidamente annota le variazioni delle sequenze nel DNA umano, di topi, farfalle e vermi. Le variazioni vengono catalogate in base alla funzionalità, alla frequenza e alla possibilità di conservazione evolutiva.

FONTE: www.biomedcentral.com
DOWNLOAD FILE: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

VPN con molti client

Posted by hosiris su ottobre 15, 2010

Dopo aver creato la mia prima VPN non mi sono accontentato del risultato, d’altronde è il voler superare i propri limiti che ci permette di crescere.
Il mio scopo è di riuscire a far comunicare tutti i miei PC e di migliorare la sicurezza dei protocolli.

Cominciamo il nostro percorso pensando alla sicurezza della connessione: dobbiamo generare certificati e chiavi che ci permettono di riconoscere i PC coinvolti nella comunicazione.
I tool necessari si trovano nella cartella:

/usr/share/doc/openvpn/example/easy-rsa/2.0/

Per evitare che ad ogni aggiornamento le nostra configurazioni vengano perse, copiamo questa cartella su un’altra destinazione:

$ sudo mkdir /etc/openvpn/easy-rsa
$ sudo cp /usr/share/doc/openvpn/example/easy-rsa/2.0/* /etc/openvpn/easy-rsa/

Spostiamoci nella cartella di openvpn e cambiamo utenza:

$ cd /etc/openvpn/easy-rsa
$ sudo su
# vi vars

in questo ultimo file andiamo a modificare la parte finale, inserendo le informazioni corrette.
Salviamo il file ed eseguiamo i seguenti passi:

# . ./vars
# ./clean-all
# ./build-ca

Adesso generiamo le chiavi e i certificati per il server ed i client:

# ./build-key-server server
# ./build-key client1
# ./build-key client2
# ./build-key client3

Infine generiamo i parametri Diffie-Hellman:

# ./build-dh

Al termine di tutto, nella certella di configurazione di openvpn del server saranno presenti i seguenti file:

  • server.key
  • server.crt
  • ca.crt
  • dh1024.pem

mentre sui client:

  • client{n}.key
  • client{n}.crt
  • ca.crt

A questo punto generiamo i file di configurazione sia sul server che sui client.


#Configurazione server (server.conf)
dev tun
port
proto udp
ca ca.crt
cert server.crt
key server.key
dh dh1024.pem
server 10.1.1.0 255.255.255.0
ifconfig-pool-persist ipp.txt
client-to-client
max-clients 10
keepalive 10 120
comp-lzo
persist-key
persist-tun
status status.log
verb 3


#Configurazione client (client.conf)
client
dev tun
ca ca.crt
cert client{n}.crt
key client{n}.key
#indirizzo IP srv
remote
resolv-retry infinite
nobind
persist-key
persist-tun
ping 15
verb 3
comp-lzo
# solo sul client per mappare le reti
route 10.0.0.0 255.255.255.0 10.1.1.1

Riavviate il servizio:

$ sudo /etc/init.d/openvpn restart

Qualora si presentino dei problemi il log si trova in /var/log/daemon.log.

Buon divertimento

Posted in Informatica, Sistemi, Ubuntu, VPN | Leave a Comment »

Rimozione di stent metallici tracheobronchiali con broncoscopi flessibili

Posted by hosiris su ottobre 14, 2010

A seguito di un trapianto polmonare il maggior problema che si può presentare riguarda una complicazione della respirazione che viene risolta applicando degli stent metallici (SEMS).
Tuttavia, molti centri di trapianto preferiscono evitare l’uso dei SEMS in quanto spesso è necessaria la loro rimozione utilizzando broncoscopi rigidi in anestesia generale.
Lo scopo dello studio presentato è di mostrare una esperienza d’uso di broncoscopi flessibili in anestesia locale.

FONTE: www.cardiothoracicsurgery.org
DOWNLOAD FILE: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

Come usare la JDK su Ubuntu 10.04

Posted by hosiris su ottobre 12, 2010

Accorgendomi che la richiesta di programmatori Java è decisamente cresciuta ho deciso di studiare tale linguaggio anche perchè mi è sempre stato detto che da programmatore C++ non avrei trovato problemi…
Ma io ho fortuna, e ho scoperto che Ubuntu preferisce usare OpenJDK… non sapendo le differenze e non capendoci molto ho preferito usare la roba Sun (Oracle)…
Procediamo come segue per l’installazione:

$ sudo add-apt-repository "deb http://archive.canonical.com/ lucid partner"
$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get install sun-java6-jdk

et voilà! adesso posso cominciare a studiare 😀

Posted in Java, Programmazione | Leave a Comment »

MySQL on VPN: sfruttiamo il tunneling

Posted by hosiris su ottobre 11, 2010

La versione pacchettizzata di MySQL Server 5 ha una caratteristica, non accetta connessioni sulla porta 3306 (la porta a cui risponde MySQL) se non da localhost, cioè sé stesso. Questo può essere un problema se vogliamo o dobbiamo tenere due macchine separate per un’applicazione ed il relativo database.
La soluzione al problema è molto semplice, si tratta di commentare la seguente voce

#/etc/mysql/my.cnf
bind-address = 127.0.0.1

Dopodiché, dobbiamo abilitare uno o più utenti per poter connettersi in remoto su un particolare database utilizzando l’istruzione SQL GRANT:

GRANT ALL privileges ON DB.* TO ‘USR’@’10.1.1.2’ IDENTIFIED BY ‘PWD’

così facendo, si abilita l’utente USR a connettersi al database DB dall’host 10.1.1.2. A questo punto, è sufficiente far ripartire il demone di MySQL per abilitare la modifica effettuata al file my.cnf:

$ sudo /etc/init.d/mysql restart

Posted in Informatica, Sistemi, Ubuntu, VPN | Leave a Comment »

Regole emergenti indotte dalle radiazioni: Comunicazione fra cellule e carcinogenesi

Posted by hosiris su ottobre 10, 2010

Le radiazioni ionizzanti, nonostante i noti effetti citotossici, sono indubbiamente un ottimo strumento per la diagnosi ed il trattamento in vari campi clinici. Tuttavia, gli effetti biologici delle radiazioni sono notevolmente più complessi di quanto si pensasse nel passato.
Nell’ultimo decennio si è consolidata una teoria secondo cui una cellula direttamente colpita dalla radiazione trasmette il segnale alle cellule che non sono state colpite, provocando in esse una risposta simile alle cellule irradiate.

Lo studio presentato di seguito mostra come questo effetto sia implicato nella carcinogenesi.

FONTE: www.genomeintegrity.com
DOWNLOAD FILE: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »