.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Archive for maggio 2010

Antivirus da tenere a portata di mano: eScan

Posted by hosiris su maggio 31, 2010

Vorrei aggiungere un nuovo oggetto alla lista degli strumenti utilizzati per la rimozione dei virus: eScan.
Questo antivirus era prima distribuito con la sola possibilità di eseguire la scansione, ma adesso è resa possibile la rimozione degli stessi.
Tra i vantaggi, che lo rendono un elemento valido, troviamo la possibilità di essere eseguito senza installazione e di essere eseguito in presenza di altri antivirus.
L’aggiornamento delle definizioni è giornaliero, quindi assicura l’individuazione dei più recenti virus e spyware.

Posted in Informatica, Sicurezza | Leave a Comment »

Sicurezza ed Apache: rimuovere i messaggi informativi

Posted by hosiris su maggio 30, 2010

Sicuramente vi sarete imbattuti in qualche pagina di errore del vostro server, purtroppo questa pagina di default contiene informazioni sulla versione di Apache, di PHP e un fingerprint del vostro sistema operativo. Un malintenzionato, gazie a queste informazioni potrebbe cercare di attare il server tramite debolezze note. Come rendere la sua vita un po’ più difficile? Eliminiamo queste informazioni. Niente di complicato, quindi risulta ingiustificato il rischio che si corre.
Modifichiamo due file (farò riferimento ai file di configurazione di ubuntu, purtroppo cambiano in base alla distro o al sistema stesso, ma i comandi sono gli stessi).

  1. /etc/apache2/apache2.conf
    Aggiungiamo le seguenti righe:

    ServerTokens ProductOnly
    ServerSignature Off
  2. /etc/php5/apache/php.ini
    Cerchiamo e modifichiamo la riga: “expose_php On” in “expose_php Off”

Riavviato il server avete aggiunto mezzo punto di sicurezza:

$ sudo /etc/init.d/apache2 restart

Alla prossima

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Un modello di flusso basato sull’informazione con dissipazione, saturazione e direzione per l’inferenza del percorso attivo

Posted by hosiris su maggio 29, 2010

I sistemi biologici elaborano l’informazione genetica e i segnali ambientali attraverso “percorsi”. Il metodo di mappatura di questi percorsi in maniera sistematica ed efficiente a partire dalla genomica e dai dati della proteomica è un problema aperto. Metodi precedenti progettare euristica diversa ma non descrivono in modo esplicito i comportamenti del flusso di informazioni.
In questo studio vengono proposti nuovi concetti di dissipazione, di saturazione e di direzione per decifrare i comportamenti del flusso di informazioni in percorsi e in tal modo per dedurre i percorsi biologici da una determinata origine alla sua destinazione. Questo modello prende in considerazione, in modo esplicito, le caratteristiche comuni della trasmissione di informazioni e fornisce un quadro generale per modellare i percorsi biologici. Può integrare i diversi tipi di interazioni bio-molecolari per dedurre i percorsi di trasduzione del segnale. Il modello è formulato come un problema di programmazione lineare e quindi viene risolto in modo efficiente. Esperimenti su dati reali di lievito indicano che i percorsi riprodotti sono estremamente coerenti con le conoscenze attuali.

Fonte: www.biomedcentral.com
Download File: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

Appunti di Latex

Posted by hosiris su maggio 28, 2010

Ormai è definitivo la sezione del mio cervello dedicata alla memoria non esiste…
Una mia amica mi ha chiesto di impaginarle delle cose con Latex, ed io ne ero ben felice… fin quando davanti l’editor sono rimasto a fissare lo schermo dopo aver scritto solo “\document”.
Ecco perchè voglio scrivere questo vademecum, in cui voglio riassumere le principali funzioni che uso. Di guide ne esistono a bizzeffe quindi sottolineo che è un insieme di comandi che uso senza voler essere minimamente esaustivo.

Raccolta di package che uso spesso:

% Uso solo il formato libro
\documentclass[a4paper,12pt,oneside]{book}
\usepackage{a4wide}
\usepackage[margin=4cm]{geometry}
% Abilito la gestione delle lingua
% su Linux vi ricordo di installare il supporto alla lingua
\usepackage[italian]{babel}
\usepackage[latin1]{inputenc}
\usepackage{indentfirst}
% Valore di indentazione della prima riga del paragrafo
\parindent=20pt
\usepackage{makeidx}
% Valore di interlinea
\linespread{1.5}
\usepackage{amsmath}
\usepackage{graphicx}
\usepackage[center]{caption}
\usepackage{multirow}
\usepackage{color}
% Abilitiamo il supporto per le tabelle su molte pagine
\usepackage{longtable}

Modifichiamo alcuni parametri:

%Sezione dedicata alla modifica dell'intestazione e del piè di pagina
\usepackage{fancyhdr}
\pagestyle{fancy}
\addtolength{\headwidth}{\marginparsep}
\addtolength{\headwidth}{\marginparwidth}
\renewcommand{\chaptermark}[1]{\markboth{#1}{}}
\renewcommand{\sectionmark}[1]{\markright{\thesection\ #1}}
\fancyhf{}
\fancyhead[L,R]{\bfseries\thepage}
\fancyhead[L]{\bfseries\rightmark}
\fancypagestyle{plain}{\fancyhead{}\renewcommand{\headrulewidth}{0pt}}
\setlength{\headheight}{15pt}
%Sezione dedicata alla modifica dello stile del capitolo.
%I possibili stili sono: Sonny, Lenny, >GlennBjornstrup<
\usepackage[normale]{fncychap}
%Codice utile per eliminare le pagine bianche
\def\cleardoublepage{\clearpage\if@twoside \ifodd\c@page\else
  \hbox{}
  \thispagestyle{empty}
  frontespizio.tex
newpage
  \if@twocolumn\hbox{}\newpage\fi\fi\fi}

Sezione capitolo senza numerazione:

\chapter*{Introduzione}
\addcontentsline{toc}{chapter}{Introduzione}
\markboth{Introduzione}{Introduzione}

Aggiungere una figura:

\begin{figure}
  \begin{center}
    \includegraphics[scale=0.8, angle=90]{immagine.png}
    \caption{Immagine}\label{lab}
  \end{center}
\end{figure}

Aggiungere una tabella semplice:

\begin{table}[h]
  \begin{tabular}{l|l|l}
    \hline
    \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna1}} & \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna2}} & \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna3}} \\
    \hline
    \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} \\
    \hline
    \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} \\
    \hline
  \end{tabular}
\end{table}

Aggiungere una tabella divisa su più pagine:

\begin{longtable}{l|l|l}
  \hline
  \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna1}} & \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna2}} & \parbox{0.3\textwidth}{\textbf{Colonna3}} \\
  \hline
  \endfirsthead
  \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} & \parbox{0.3\textwidth}{} \\
  \hline
  \caption{Lista di parole}
\end{longtable}

Opzioni per le tabelle:

% Come creare una colonna che copra più colonne
\multicolumn{3}{|c|}{\textbf{}} \\
% Come creare una riga che copra più righe
\multirow{4}{*}{} & & \\

Posted in LaTex | 2 Comments »

Minimizzare Evolution (o quello che vi pare)

Posted by hosiris su maggio 27, 2010

Dire che Evolution mi sta dando un sacco di soddisfazioni è poco, ma purtroppo la mia eterna insoddisfazione mi ha portato ad aver fastidio per il fatto che non si possa ridurre ad icona. Quindi, Google alla mano, ho cominciato a cercare una soluzione. E’ arrivata in breve tempo e soprattutto si applica in breve tempo. Quello che bisogna fare è installare:


$ sudo apt-get install alltray

una volta finita l’installazione, digitate:


$ alltray evolution

e sarete sorpresi dalla nuova icona sul pannello… Ma anche a voi non piace questa soluzione vero? devo aprire il terminale e digitare tutta sta roba ogni volta?

  1. possiamo modificare il lanciatore del menù (tasto destro su Applicazioni->Modifica Menù->Cercate Evolution e in modifica->campo “comando” aggiungete alltray prima di avolution);
  2. possiamo creare un alias in “.bashrc” di questo tipo:

    alias evolution="alltray evolution"
  3. da karmic in poi il nostro pannello ha un nuovo applet di nome “indicator”, possiamo modificarlo per fargli svolgere le nostre voglie:
    • aprite il file /usr/share/applications/evolution.desktop
    • cercate la voce “exec”
    • aggiungete alltray prima di evolution

in tutti i casi dovete riavviare la sessione. Adesso sono soddisfatto 😀

Posted in Informatica, Linux, Ubuntu | 1 Comment »

Organizzazione del blog

Posted by hosiris su maggio 26, 2010

Dopo la bellezza di un anno dalla laurea, qualcuno si è accorto della mia presenza 😀 Certo ho dovuto abbandonare l’idea di cercare carriera nel mondo dell’Ingegneria (con più precisione spero di incrociare quella strada più avanti).
Festeggiamenti a parte, scrivo per dare una organizzazione alla pubblicazione dei nuovi post. Di certo il tempo a mia disposizione, purtroppo, diminuirà drasticamente e non potrò dedicare così tanto tempo ai miei progettini personali, per cui credo di scrivere post specifici sui miei progetti solo il sabato e la domenica cercando di approfondire di più gli argomenti, mentre di settimana continuerò a far girare notizie.

Posted in Personal | Leave a Comment »

Ingegneria tissutale funzionale per la guarigione del legamento

Posted by hosiris su maggio 25, 2010

Legamenti e tendini sono densi tessuti connettivi che sono importanti nella trasmissione delle forze e facilitano la giunzione del sistema muscolo-scheletrico. La loro frequenza di infortunio è alta soprattutto per quelli che sono funzionalmente importanti, come, ad esempio, il legamento crociato anteriore (ACL) e il legamento collaterale mediale (LCM) del ginocchio, o i legamenti gleno-omerale e dei tendini della cuffia dei rotatori della spalla. A causa del fatto che, dopo l’infortunio, le risposte di guarigione sono diverse in ognuno di questi legamenti e tendini, i trattamenti dei tessuti è necessariamente specifico.
Lo studio presenta una metodologia di miglioramento della guarigione basato sulla FTE (Functional Tissue Engineering).

Fonte: www.smarttjournal.com
Download File: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

Associazione Drupal Italia

Posted by hosiris su maggio 24, 2010

Se non fosse per i feed rss, non saprei come fare… sono così tante le notizie da leggere che spesso si rischia di perderne di importanti.
Per mia fortuna Felipe ha messo in luce questa importante notizia: è nata l'”Associazione Drupal Italia” che si propone di diffondere la conoscenza del CMS Open-Source.

Posted in CMS&MVC, Drupal | Leave a Comment »

Effetti dell’uso di un arto robotico unilaterale sulle caratteristiche di andatura in soggetti con ictus cronico

Posted by hosiris su maggio 24, 2010

L’emiparesi causata da un ictus spesso porta ad una insufficienza nel controllo dell’anca che ha conseguenze sulle funzioni di andatura. In recenti studi, sono stati sviluppati dei dispositivi robotici per affrontare questi problemi. Nonostante siano in grado di imprimere forze per aiutare il paziente durante l’allenamento e l’andatura, questi dispositivi aggiungono massa alla gamba e questo potrebbe gravare sullo schema di andatura. Lo scopo di questo studio è di valutare gli effetti della massa aggiunta da uno di questi robot, il MIT Anklebot.

Fonte: www.jneuroengrehab.com
Download File: PDF

Posted in Ingegneria Biomedica, NewsOfTheDay | Leave a Comment »

Rincorriamo la lince (2): errore in avvio

Posted by hosiris su maggio 23, 2010

Pian pianino ogni mio sistema sta passando alla 10.04. Come già accennato l’unica installazione fatta da zero non ha mai dato problemi, ma devo aggiungere un altro problema ad un avanzamento. Ieri ho fatto l’avanzamento di versione sul mio portatile con installato Karmic Koala a 64 bit.
Il processo è filato liscio, ho avuto anche modo di testare il “fault tollerance” in quanto la mia ragazza ha avuto la felice idea di far saltare il contatore e il mio laptop ha una batteria nulla (causa urto di qualche anno fa), ma posso assicurare che il processo ha ripreso il suo corso con facilità ed è terminato senza problemi.
E allora di che sto parlando? Il primo avvio è stato traumatico… 5 min con cursore a video e led dell’hard disk impazzito… ho cominciato a sudare freddo! Ed eccola: la schermata di Lucid Lynx, ma con una frase di troppo.

An error occurred while mounting /proc/bus/usb

premuto “S”, come da consiglio, il PC ha ripreso a funzionare correttamente, anche le USB non davano problemi. Insospettito ho aperto il mio bel fstab


$ sudo vim /etc/fstab

e mi sono ritrovato davanti una sorpresina: VirtualBox aveva inserito una voce in automatico nel file. Dopo qualche ricerca ho capito che quella voce serviva a far montare in automatico le porte usb ai sistemi virtualizzati, ma approfondendo ho trovato anche che sulla lince quella voce non serve a niente, per cui un bel “dd” alla riga corrispondente seguito da un bel “:wq” e al riavvio non ho avuto problemi.

Buon divertimento

Posted in Informatica, Linux, Ubuntu | Leave a Comment »