.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Ingegneria Biomedica: cosa si studia?

Posted by hosiris su aprile 14, 2010

In un precedente post ho introdotto alcuni concetti sulla Ingegneria Biomedica. Questo post vuole essere una sorta di guida per chi, al termine delle superiori, si trova davanti all’ardua scelta del percorso universitario.
Vorrei evitare di elencare tutte le materie, che possono essere diverse in base all’università presa in considerazione, bensì proporre quelle specifiche del settore.
Il corso di Ingegneria Biomedica rientra nell’ambito dell’Ingegneria Industriale, si svolge in 3 anni più 2 anni di specialistica (fortemente consigliato il corso completo).
Nei primi anni vengono studiate materia generiche: dalle varie Analisi a Fisica, cenni di Chimica, Elettronica, Elettrotecnica, Meccanica e così via. A partire dal terzo anno si incontrano materie di maggior interesse:
Impianti ospedalieri: materia che raccoglie conoscenze tipiche di altre (elettrotecnica, fisica tecnica… per applicarle alla struttura ospedaliera. Si studieranno tecniche di progettazione di impianti di condizionamento, di quadri elettrici o cabine elettriche, in alcuni corsi è previsto anche uno studio sulla progettazione degli impianti idraulici.

Strumentazione Biomedica: materia tipica dell’Ingegneria Clinica, prende in esame la maggior parte della strumentazione presente in un ospedale analizzandone nello specifico il funzionamento, quindi analizzando circuiti elettronici, dispositivi meccanici… e analizzando anche i presupposti teorici (raggi X, elettrofisiologia…).
Biomateriali: studio dei materiali, con particolare attenzione alla loro interazione con il corpo umano e quindi agli effetti che su di esso producono. Utile per corsi che prevedono studio di protesio organi artificiali.

Anatomia e Fisiologia: corso molto vasto che cerca di fornire le conoscenze mediche necessarie a comprendere i problemi relativi alla gestione dell'”uomo”. L’esperienza dimostra che in fase lavorativa ogni ingegnere avrà modo di studiare determinati settori, conoscendoli molto a fondo.
Il triennio è per di più pieno di materie volte a dare il giusto background: ricordiamoci che un Ingegnere Biomedico deve essere capace di interloquire con ogni branca dell’Ingegneria senza necessariamente conoscere a fondo tutto.
Il biennio di specialistica, in genere, presenta una parte di materie obbligatoria ed una parte a scelta in base allo specifico indirizzo che si vuole raggiungere.
Interazione Bioelettromagnetica: materia che, analizzando la teoria di Campi Elettromagnetici (presente in altri corsi), prende in esame le problematiche che le radiazioni elettromagnetiche hanno nella loro interazione con il corpo umano.
Organi artificiali: analizza quelle che sono le soluzioni adottate in alcuni ambiti come la dialisi. Sempre partendo dai presupposti teorici, si analizza ogni elemento che compone la macchina per comprenderne il funzionamento.

Biomeccatronica: materia che raccoglie in se un nuovo paradigma, non più progettazione delle singole parti in maniera separata, bensì progettazione univoca.
Bioingegneria della Riabilitazione: Studio delle problematiche disabilitanti e delle loro possibili soluzioni. Vengono presi in esami vari casi reali e studiate le tecnologie messe a disposizione.

Robotica Biomedica: Cenni di robotica (meccanica, elettronica, controllo) e analisi delle applicazioni in ambiente Biomedico.
Queste materie “principali” sono accompagnate da materie volte a fornire la conoscenze necessarie a comprendere tutto. Ad esempio per la parte riguradante controlli robotici, troviamo materie come Automatica o Tecniche di Controllo; materie come Bioingegneria Chimica servono a comprendere la parte di Organi Artificiali.

Consiglio una attenta analisi dell’effettivo corso di studi che la singola Università propone. In base a quelle che sono le materie da voi studiate avrete modo di specializzarvi in specifici settori dell’Ingegneria Biomedica.

4 Risposte to “Ingegneria Biomedica: cosa si studia?”

  1. doctor said

    Hello! This is my first comment here so I just
    wanted to give a quick shout out and tell you I truly enjoy reading
    your posts. Can you recommend any other blogs/websites/forums that cover the
    same topics? Thank you so much!

  2. Fabiana said

    Ciao … Sono interessata a questo corso di studio ma vorrei sapere da un punto di vista pratico , quali sono le possibilità in campo lavorativo ? Cioè cosa andrei a fare in futuro ?

    • hosiris said

      Ciao, scusa la risposta così tarda, ma sono stato lontano da possibili connessioni internet!!!
      Purtroppo sono la persona meno indicata a poterti descrivere il futuro, visto che ho trovato lavoro in un altro settore.
      Comunque gli sbocchi sono molteplici e vanno dalla ricerca universitaria al supporto dei medici specialistici.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: