.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Archive for 8 aprile 2010

Sincronizzare file tra PC diversi: DropBox

Posted by hosiris su aprile 8, 2010

Se come me avete molti PC (un fisso e tre portatili) avrete sicuramente avuto il problema di portarvi dietro dei dati specifici che vi sono sempre utili e che modificate spesso (quindi inutile tenerne copia).
Un metodo accettato è quello di usare dei dispositivi USB (certo perderlo è un dramma) oppure si può fare riferimento a risorse web come DropBox.
Una volta registrati sarete rediretti ad una pagina con delle istruzioni per l’istallazione del client (vi ricordo che è un sistema multi-piattaforma). Per utenti linux avete la possibilità di scaricare i sorgenti o i pacchetti precompilati, nel mio caso:


sudo vim /etc/apt/sources.list

e copiate dentro questi:


## DROPBOX
deb http://linux.dropbox.com/ubuntu karmic main
deb-src http://linux.dropbox.com/ubuntu karmic main

Naturalmente al posto di karmic scrivete il nome della vostra versione.


sudo apt-get update
sudo apt-get install nautilus-dropbox

Dopo l’installazione riavviate.
Alla nuova accensione avviate DropBox che si trova sotto: Applicazioni->Internet->Dropbox, il processo di avvio del software prevede l’inserimento delle credenziali di accesso all’account e la creazione della cartella locale.
Quando viene creato un file o una cartella all’interno della cartella specificata durante l’installazione, queste vengono aggiunte nello spazio web. In questo modo se un altro PC avesse accesso all’account, potrebbe automaticamente aggiornare i file. Inoltre è possibile condividere cartelle con altri utenti semplicemente impostando delle opzioni di condivisione ed invitando l’utente.

Posted in Informatica, Ubuntu | Leave a Comment »

Protezione base di risorse web

Posted by hosiris su aprile 8, 2010

Non sto per trattare metodi di autenticazione ad aree riservate, ma di una piccola protezione per cartelle contenenti dati di media importanza.
Non useremo linguaggi esterni lato server, ma i moduli messi a disposizione da Apache.
Nello specifico il modulo è mod_auth_basic che permette di memorizzare utenti e password in file di testo. Il principale svantaggio di questa tecnica è che i dati scambiati viaggiano con una criptazione di tipo base64 che più per motivi di sicurezza è utilizzata per motivi di affidabilità della comunicazione, certo è che utilizzare tecnologie come SSL potrebbe aiutare a superare il problema.
Utilizzeremo dei file .htaccess posizionati nelle cartelle da proteggere. Ma prima dobbiamo creare il file delle password, per fare questo ci viene in aiuto l’utility htpasswd grazie alla quale possiamo memorizzare utenti e password accettati:


htpasswd -c /path/nome_file user1

in questo modo, grazie all’opzione -c, creiamo il file nella cartella indicata da path. A questo punto verrà chiesto di inserire la password e di confermarla. Se volessimo aggiungere altri utententi è sufficiente usare lo stesso comando senza -c come opzione:


htpasswd /path/nome_file user2

A questo punto modificate il file httpd.conf (o quello che è il vostro file di configurazione di apache) alla voce AllowOverride impostandola come AuthConfig.
Poi posizionatevi nella cartella di interesse e create un file nominato come .htaccess e scriviamo:


AuthName "DOWNLOAD"
AuthType Basic
AuthBasicProvider file
AuthUserFile /path/nome_file
Require valid-user

salvate e da questo momento chiunque tenti di entrare nella cartella in esame si vedrà comparire una finestrella che richiede l’autenticazione dell’utente.

Posted in Apache, Sistemi | Leave a Comment »