.: HosiriS :.

Informatica e non solo

Archive for gennaio 2010

L’Italia… se non la ami, ti suicidi!!!

Posted by hosiris su gennaio 25, 2010

Eccomi a parlare di un evento che mi fa riflettere sul come la nazione che adoro ripaga le persone che letteralmente si aprono il c… per raggiungere ottimi risultati. La personale malattia mentale mi porterà a descrivere la situazione facendo uso di variabili… ma fatti e persone sono totalmente REALI.
Il signor XY si è laureato relativamente da poco (e per relativamente intendo in un tempo ragionevolmente breve rispetto ai tempi di attesa necessari per trovare lavoro) e come ogni brava persona ha cominciato a informarsi su cosa l’Italia offre ai neulaureati. Purtroppo XY si accorge presto che tutto quello che gli è stato detto da AR è reale… prendersi la laurea e poi buttarla lontano perchè non si riuscirà mai a fare qualcosa che sia minimamente vicino a quello che si ha studiato!
XY ha già un lavoro a Xxxx, ma non nel campo di studi e nonostante ne sia soddisfatto vuole qualcosa di più e quindi comincia a mandare cv a destra e a manca, sperando in una telefonata.
Colpo di fortuna a qualche Km da lui (circa 1000) gli propongono un posto di lavoro… XY interessato all’offerta lascia tutto (compreso il lavoro) e si trasferisce. XY ha molta pazienza, ma dopo 3 mesi di continue chiamate e continui rinvii si stufa e chiede cosa realmente si ha intenzione di fare…
Riassunto XY l’ha preso dritta per il c… perchè il posto non era più disponibile!
Ormai rassegnato decide di inviare i cv anche in quegli ambiti in cui il suo interesse è nullo fin quando altro raggio luminoso.
Qualche Km più in su si prospetta qualcosa di interessante. XY viene contattato da CM per fare il colloquio e dopo vari rinvii si ritrovano faccia a faccia. Durante il colloquio XY spiega che per un periodo iniziale non pretende assunzioni o contratti di qualsiasi tipo: un tirocinio va più che bene. CM è felice e afferma che per lui sarebbe la situazione migliore perchè così avrebbe modo di conoscere meglio XY… ma esistono dei problemi: non è possibile far fare un tirocinio senza che un ente (tipicamente l’università) proponga la persona come tirocinante.
Primo pensiero per XY è quello di chiamare l’università che gli da una buona speranza: entro un anno dalla laurea, gli dicono, l’università sovvenziona tirocini, ma quella azienda non è convenzionata. Subito viene tranquillizzato sul fatto che l’università ha tutti gli interessi per creare la convenzione… XY chiama istantaneamente CM che da la rispettiva disponibilità e chiede i documenti da firmare. XY richiama l’università chiedendo i documenti necessari e… non riceve i documenti.
SS (la persona dell’università con cui XY ha costantemente parlato) dice che non è possibile fare un convenzione così senza aver mai visto le persone… XY sperando di aver capito male, dice ad SS che se vuole può metterli in contatto telefonico, ed invece aveva proprio capito bene: SS chiedeva un incontro fisico, perchè vuole vedere in faccia le persone con cui andrà a fare la convenzione! XY allibito cerca di far capire a SS che la cosa è difficile visto che si trovano a KM di distanza… ma SS rimane impassibile…

XY in questo momento sta dall’altra parte della mia connessione IRC e mi sta spiegando che sta cercando di contattare CM da qualche giorno per poter raggiungere un accordo in qualche modo!!!

Racconto questo perchè non riesco a capire…
Ormai ci siamo messi l’animo in pace sulla crisi che ha avuto enormi conseguenze sul mondo del lavoro: licenziamenti, zero assunzioni, fallimenti…
Ci siamo messi l’anima in pace che i nostri soldi se li ciucciano in pochi, ma per il mondo rimaniamo un nazione ricca (in effetti è quello che dimostriamo, ma magari questo sfogo lo rimando).
Ma dico io… XY si è fatto un m…. per finire gli studi! Si è fatto il m…. per mantenersi durante gli studi! Si è fatto il m…. per cercare lavoro… e la cosa più importante:

STA CHIEDENDO DI LAVORARE GRATIS

sto ragazzo sta ancora a piedi… spendendo una fortuna in telefonate!

Vergogna!
Mi sento malissimo al solo pensiero che sono sempre andato fiero di essere italiano. Sto male al solo pensiero che altri ragazzi abbiano vissuto questa stessa situazione!
Sto ancor più male quando in quei 5 min in cui dimentico che odio la TV, sento parlare inetti ignoranti, che conoscono tre parole e che non hanno mai avuto la capacità critica per prendere posizioni riguardo le situazione che la vita ti mette davanti!
Questo è lo Stato che ci meritiamo!

Annunci

Posted in Attualità, Personal | 4 Comments »

Progetto: JarvisArm – primi pezzi!!!

Posted by hosiris su gennaio 21, 2010

Rieccomi, un pò deluso!!!
Bello il progettino che ho presentato nell’ultimo articolo vero? Beh, ho da poco ricevuto i primi ordini, in cui erano presenti i servi, e… nonostante in fase di progettazione avevo tenuto conto delle dimensioni medie dei servi, questi che ho ordinato sono un pò fuori misura e quindi ho dovuto rivedere il progetto.
Per il momento ho rivisto solo il corpo principale, solo perchè voglio ragionare bene sul progetto della mano, quello precedente non mi piaceva per niente.
Per non risbagliare, ho fatto un bel modello uno ad uno del servo:

per fortuna ho dovuto fare solo poche modifiche, raggiungendo un risultato direi accettabile:

adesso spero solo di poter avere gli altri pezzi in breve! senza i pezzi “duri” è difficile mettere insieme il tutto 🙂 Intanto rifletto sul come creare l’inseguitore luminoso. Pensavo ad una matrice 3×3 di fotoresistori, analizzando il valore di ogni fotoresistore si dovrebbe riuscire a definire la direzione da cui proviene la luce.
A meno che la luce non sia così forte da illuminare in egual modo tutti i fotoresistori, direi che si dovrebbe misurare un gradiente di illuminazione. Per aumentare gli effetti dell’illuminazione si potrebbero montare i sensori su una calotta sferica o comunque in modo da rendere i sensori il più possibile perpendicolari al flusso luminoso in tutte le direzioni.

ByeBye

Posted in Arduino, JarvisArm, Progetti Personali, Robotica | Leave a Comment »

Progetto: JarvisArm – la struttura

Posted by hosiris su gennaio 17, 2010

Dopo la rapida carrellata sulle specifiche vi presento una bozza del progetto:

per le realizzazione e lo studio della struttura ho usato qcad. Come questo userò molti software open-source, proprio per sfatare il mito che in ambito professionale (sono consapevole del fatto che il mio non è un progetto professionale) non è possibile usare linux o sw open!!!

Per chi volesse visionare i disegni è possibile richiedermi via mail dei file! Troverò il modo di permettere il download… Ho trovato il modo: JarvisArm. In questo modo vi ritrovate anche tutti gli aggiornamenti.
Se qualcuno avesse qualche migliormento o qualche consiglio si faccia avanti, come dico sempre: non si finisce mai di imparare!

Posted in Arduino, JarvisArm, Progetti Personali, Robotica | Leave a Comment »

Progetto: JarvisArm – intro

Posted by hosiris su gennaio 17, 2010

Eggià stravedo per IronMan, quindi quale miglior nome per un bel braccetto robotico? Lungi dall’essere un sistema totalmente autonomo come quello del film, la realizzazione del progetto passerà per vari step: dalla realizzazione del progetto della struttura alla realizzazione del controllo!
Prevedo un sistema a 7 gradi di libertà, 8 contando la capacità dei aprire e chiudere la mano. Come attuatori opterò per dei servo motori.
Il controllo sarà implementato su scheda Arduino Mega! La scelta è ricaduta su questo componente anzicchè su schede costruite personalmente per vari motivi. Ma quello che più mi ha condizionato è stato il reperimento dei componenti… dalle mie parti comprare elettronica vuol dire fare ordini continui via internet!!! Quindi, a meno che non preveda esattamente tutto senza errori potendo ordinare tutto in un solo colpo, dovrei eseguire ordini su ordini, con rispettivi tempi di attesa rendendo il progetto praticamente interminabile. Inoltre il basso costo lo rende un componente accessibile a tutti.
Inizialmente implementerò un controllo manuale, via potenziometri o cose simili. Ma solo successivamente entrerò nel bello del progetto. Prevedo di cominciare con un light-follower, quindi bei sensori posti sull’end-effector che agiranno sull’algoritmo per far muovere il braccio… da qui, vedremo!
Al prossimo articolo con i disegni strutturali.

Posted in Arduino, JarvisArm, Progetti Personali, Robotica | Leave a Comment »

Arduino + PHP

Posted by hosiris su gennaio 14, 2010

Girovagando alla ricerca di pazze notizie su arduino, mi sono imbattuto in questo bel video!

Direi che il controllo a distanza sarebbe una delle prime applicazioni 🙂 Certo non applicabile al mondo della telemedicina, ma molto interessante. I link ai sorgenti si trovano a fine video, se non volete aspettare cliccate lo shortlink: http://tinyurl.com/yhxc84c

Posted in Arduino, Hardware, PHP | Leave a Comment »

Contact form 2

Posted by hosiris su gennaio 11, 2010

Dopo aver tentato di tutto con le funzioni php, mi sono arreso e cercando qua e la ho trovato una classe molto simpatica: PHPMailer, scaricabile da qui.
Posto un esempio pratico, cercando di descrivere le cose su cui fare attenzione:


require_once("phpmailer/class.phpmailer.php");

$mail = new PHPMailer();
$mail->IsSMTP();
$mail->Host="smtp.server";
$mail->SMTPSecure = "ssl";
$mail->SMTPAuth = true;
$mail->Username = "user@dominio.ex";
$mail->Password = "pass";
$mail->IsHTML(true);
$mail->AddAddress("mailacuiinviare@dominio.ex");
$mail->Subject = "oggetto";
$mail->Body = "messaggio";
if(!$mail->Send()){
    echo "Si è verificato un errore nell'invio della mail";
}else{
    echo "Mail inviata con successo.";
}

Direi tutto semplice. Da notare la chiamata al metodo IsSMTP, questo non fa altro che switchare dalla funzione mail() all’uso del protocollo SMTP. Con questo metodo si aggiungono complicazioni, nel senso che bisogna avere informazioni riguardo il server SMTP qualora non sia un vostro server.
In particolare è necessario conoscere l’indirizzo del server, la porta di comunicazione e il sistema di sicurezza usato.
Questa classe è molto potente oltre l’invio di semplici testi, permette di inviare testi HTML o di allegare file.

Posted in PHP, Programmazione | Leave a Comment »

Scaricare eMule in modo semplice

Posted by hosiris su gennaio 11, 2010

Per chi non lo conoscesse ancora eMule è un programma P2P per la condivisione di qualsiasi tipo di file.
Sebbene le ideologie che stanno alla base del P2P sono molto nobili, oggigiorno questo tipo di comunicazione è usato solamente per il traffico di file illegali.
Personalmente la reputo un’ottima fonte di informazioni senza togliere il fatto che lo scambio dei file è decisamente semplificato.
Se volete installarlo potete usare il seguente link:

EmediateAd

Posted in Software | Leave a Comment »

Contact Form

Posted by hosiris su gennaio 10, 2010

Alla pagina dei contatti, su Osiride, ho aggiunto un piccolo form per i contatti.
La richiesta viene eseguita sempre tramite AJAX, e la pagina php processa le variabili per inviare una mail al sottoscritto.
Il codice lato server è molto semplice:


$mailto = 'MAIL@EXAMPLE.EX';
$subject = 'OBJECT';
$message = '';

foreach($_REQUEST as $key => $value)
{
    $message .= $key . ': ' . $value;
    $message .= "\n";
}
if (@mail($mailto, $subject, $message, $headers)) {
    echo('Inviato');
} else {
    // Messaggio in caso di errore
    echo('Impossibile inviare.');
}

Non fa altro che creare un messaggio con le variabili prelevate dal form ed inviarle all’indirizzo specificato in $mailto.

Al momento è presente un problema che credo sia relativo alle impostazioni del server. La mail non viene inviata, ma non vengono restituiti errori. Aggiornerò il tutto al più presto.
Problema risolto, ma dovrei cancellare l’intero post 😦
Ne scrivo uno nuovo, per chi non volesse aspettare consiglio di dare un’occhiata a PHPMailer.

Posted in PHP, Programmazione | Leave a Comment »

Modificare video scaricati da Youtube… e non solo

Posted by hosiris su gennaio 10, 2010

Mi sono imbattuto in un piccolissimo problemino… niente di grave per fortuna: come editare i file flv scaricati da Youtube? Googlando qua e la ho aumentato un pò le mie conoscenze a riguardo, visto che ne ero del tutto all’oscuro, e ho trovato un programmino che supplisce all’uso di KeepVid per scaricare i file. Questo programma di chiama PyTube ed il deb è scaricabile da qui.
Una volta scaricato e convertito in avi sempre tramite PyTube bisogna tagliare il video… ed ecco che la bellissima console ci viene in aiuto: mencoder. Installabile dai repo, utilizza il seguente comando per aiutarci nel nostro scopo:


$ mencoder -ss 00:01:00 -endpos 00:02:00 -ovc copy -oac copy nome.avi -o nome-ridotto.avi

in questo modo il viene tagliato dal primo al secondo minuto.
molto semplice… ecco perchè adoro l’open: esiste sempre una soluzione a tutto e non è neanche difficile da trovare 🙂

Posted in Video | 1 Comment »

che la guerra abbia inizio

Posted by hosiris su gennaio 3, 2010

C’è chi si limita a non usare i sistemi microsoft come me e chi invece si batte per dare dei diritti in più agli utilizzatori.
Il team greyhats ha messo a segno un altro colpo…

grayhats vs dell

Sosteniamo questi ragazzi!

Posted in Informatica | Leave a Comment »